moderatore: Redazione education 2.0


Register? | Lost Your Password?

Lavagna Interattiva Multimediale: innovazione necessaria o infatuazione tecnologica?

vetromagico
Post: 4

Complimenti a lei e ai genitori per lo spirito d'iniziativa. Sconfortante invece la situazione di partenza, con l'esclusione per motivi economici da una risorsa importante per la formazione e l'apprendimento…

g.canarezza
Post: 1

Insegno in una scuola dell'infanzia statale di Roma e a me e ai bambini che mi sono stati affidati non ci è permesso di entrare in nessun progetto di tale tipo. Le motivazioni non le conosco ma comunque ciò mi sembra un'ingiustizia a cui rispondo dando loro l'opportunità di utilizzare gli strumenti multimediali a mie spese. A mie spese e con l'aiuto dei genitori sono riuscita a organizzare una postazione informatica completa dove i bambini (fin dai 3 anni) lavorano, disegnano, scoprono… come se il computer fosse uno dei tanti materiali e mezzi didattici a loro e a mia dispostizione.

Nell'anno scolastico in corso, lo sfondo integratore che ho ideato per loro prevede un rapporto diretto con alcuni funzionari/archeologi dei Beni Culturali attraverso internet e la posta e-mail, perchè l'avventura di quest'anno ruota attorno ad un personaggio che non è fantastico ma reale e fa parte della storia del loro ambiente sociale, anche se vissuto tantissimo tempo fa nella Roma antica.

Il personaggio è la "mummietta di Grottarossa". Il cammino è lungo ed è per tutti: bambini e adulti un'avventura che uscirà sicuramente moltre volte fuori delle mura della nostra scuola. Povera scuola che non si può permettere neppure un collegamento internet per i bambini e non solo per quelli della scuola dell'infanzia, così abbiamo comprato, a nostre spese, una "pennetta internet" e con quella ci collegheremo ma… poi i bambini (non meno di 45) devono vedere tutto attraverso un piccolo monitor… Ci arrangeremo troveremo il modo… ma perchè a noi (scuola dell'infanzia) non ci viene data neppure la speranza di partecipare a queste iniziative????

pinopisu
Post: 4

Alla domanda se di innovazione o infatuazione si tratti a proposito di LIM, la mia risposta è che con una lavagna tradizionale posso guidare la mia classe, con una LIM la posso invece connettere col resto del mondo. Penso non solo all'uso di strumenti in rete, ma proprio alla possibilità di collaborare con altre persone al di là dei muri, scuole di altri paesi per esempio, ma anche aziende, esperti, chiunque! Questo con il gesso non si può fare davvero…

eleonora1980

Lavagna Interattiva Multimediale o, più brevemente, LIM: innovazione necessaria o infatuazione tecnologica?
Probabilmente nessuna delle due, e allora proviamo a capirla un po' meglio.
Prima di tutto, che cos'è? A vederla, la LIM non è altro che una lavagna bianca, dotata di penne e accessori speciali. Su di essa viene proiettato lo schermo del computer, e in questo modo diventa come un grande monitor che porta in aula contenuti digitali di ogni tipo, presenti sul pc o sul web. Inoltre, la LIM permette di lavorare con il computer interagendo direttamente con la superficie della lavagna, su cui sono proiettate icone e pulsanti che diventano "cliccabili".
Grazie a uno specifico software, poi, è possibile modificare i contenuti scrivendo con le penne speciali, ritagliando pezzi di immagini, colorando spazi e aggiungendo forme.
Grazie alla LIM ogni contenuto digitale è quindi disponibile su uno stesso supporto a tutta la classe, insegnante e studenti; allora è possibile intervenire tutti insieme sullo stesso testo, la stessa immagine, lo stesso filmato, e così facendo collaborare alla creazione di nuovi contenuti, salvarli, archiviarli, rinforzando in questo modo il processo di apprendimento.
La LIM può promuovere non solo un nuovo modo di fare lezione, ma anche un nuovo modo di stare in classe. Ma può farcela da sola? Secondo noi della redazione è l'insegnante il vero artefice dell'innovazione e del cambiamento, solo lui può rendere effettivo un nuovo modo di fare scuola, che passa anche attraverso un uso creativo e consapevole della LIM e, con essa, delle risorse disponibili sul web.
Così è come la pensiamo noi, voi che ne pensate?